10 buoni motivi per visitare Urbino

10 buoni motivi per visitare Urbino

Una delle città più belle delle Marche, la splendida Urbino non smette mai di sorprendere, sia che voi siate alla prima visita sia che siate dei profondi conoscitori delle sue bellezze. Io amo molto questa città per la particolare atmosfera che si respira e vi voglio lasciare 10 buoni motivi per trascorrere una giornata nella perla del Montefeltro.

1. Passeggiare senza fretta per nutrire corpo e spirito: Il centro storico di Urbino è chiuso al traffico e tra splendidi palazzi e viste mozzafiato il sali e scendi delle sue viuzze vale più di una seduta in palestra.
2. Partecipare ad una delle tante iniziative organizzate dalla città, come il Biosalus, festival nazionale del biologico e del benessere olistico, che si tiene tutti gli anni nel mese di Ottobre
3. Scoprire la statua del patrono della città San Crescentino davanti allo splendido Duomo, che racchiude al suo interno opere di straordinaria bellezza, come L’Ultima Cena di Federico Barocci.

Urbino 2

4. Inoltrarsi tra i suoi vicoli alla scoperta di scorci di incantevole bellezza, da ammirare in religioso silenzio, lontani dalla folla.
5. Arrivare davanti a Palazzo Ducale e, con il naso all’insù, scattare una delle foto più rappresentative della nostra bella regione.

Urbino 3

6. Approfittare della prima domenica di ogni mese per visitare gratuitamente la Galleria Nazionale delle Marche, ammirando le opere straordinarie di Raffaello e Piero della Francesca, lasciandosi poi trasportare dalle sensazioni di un posto magico e affascinante come lo Studiolo del Duca Federico
7. Salire fino alla Fortezza di Albornoz per ammirare uno dei panorami più affascinanti della città, scendendo poi attraverso il Parco, alla ricerca dello scorcio per una foto ricordo indimenticabile.

Urbino 4

8. Fermarsi a mangiare una Crescia sfogliata in uno dei tanti locali del centro, arrovellandosi nel dilemma se sia migliore quella con Ciauscolo e Formaggio di Fossa o quella con Pancetta e Pecorino, finendo poi per sceglierle entrambe.
9. Far volare la fantasia immaginando di fare un salto indietro nel tempo, per ritrovarsi alla corte di Federico, durante un banchetto Rinascimentale, gustando magari qualche delizioso biscottino dell’epoca, come i Mostazzoli con miele, cedro candito e spezie o le Crostatine sfogliate di Marasca ripiene con la ciliegia selvatica.
10. Divertirsi con gli amici Instagramers appassionati di fotografia a scattare la foto più originale, approfittando dei mille spunti che una città come questa può offrire anche ai meno esperti del genere come me.

Posts Simili

Offida, uno scrigno di tesori marchigiani

Offida, uno scrigno di tesori marchigiani

I piatti della Quaresima nelle Marche

I piatti della Quaresima nelle Marche

Una merenda speciale passeggiando sui Sibillini

Una merenda speciale passeggiando sui Sibillini

A spasso tra San Lorenzo in Campo e Castelleone di Suasa

A spasso tra San Lorenzo in Campo e Castelleone di Suasa