Crostate della tradizione e …..varianti originali

Crostate della tradizione e …..varianti originali

La crostata è uno dei dolci casalinghi più realizzati in Italia! Ognuno ha la sua ricetta segreta….quelle che vi propongo sono deliziosi mix di sapori e profumi, che possono attirare grandi e piccini ed essere alternative fresche anche d’estate.

Faccio dolci dall’età di 12 anni, è una cosa che adoro… e che mi è sempre riuscita particolarmente bene… a detta di amici e familiari!
I dolci non si inventano, è difficilissimo farne venire bene uno se non segui una ricetta super testata, per cui nella mia vita ho sempre raccolto le ricette di dolci assaggiati nelle varie occasioni e poi, dopo numerosi esperimenti nella mia micro-cucina, ho trovato il giusto equilibrio di base, con cui realizzare piccole varianti.
Ebbene la ricetta di pasta frolla che uso per le mie fantastiche crostate ce l’ho dal 1981! Ero ancora una bambina e vivevo in Africa con la mia famiglia a quei tempi, quando una signora di Milano l’ha condivisa con me, e da allora biscotti e crostate sono uno dei miei piatti forti. Per una teglia piccola, diciamo 18 cm di diametro, utilizzo 2 uova, un tuorlo e un rosso per la precisione, 100 gr di burro, 100 gr di zucchero (io prediligo quello di canna) e 200 gr di farina (bianca o integrale viene sempre buona). Per coloro che prediligono la base più alta e morbida, si può aggiungere un cucchiaino di lievito per dolci, a me piace la pasta frolla croccante e bassa.
Le varianti di crostata che ho realizzato con questa base di pasta frolla sono tantissime. Quella che per anni è stata la mia preferita, tanto da prepararla per gli amici ad ogni mio compleanno, è quella con crema e frutta. Dopo aver cotto la base di pasta frolla, la bagno con qualche cucchiaio di succo di frutta (ananas) e aggiungo la crema pasticcera, abbastanza liquida, poi decoro la torta con le fette di frutta a mio piacimento e copro il tutto con della gelatina per dolci. In tanti hanno apprezzato questa torta che facevo anche per 30 persone!
Successivamente sono passata alle marmellate, soprattutto da quando con il nostro frutteto di famiglia ne facciamo di tutti i tipi: mele cotogne, pere giapponesi, pesche o albicocche, prugne “sangue di drago”, ciliegie e arancia amara. Non ci manca proprio niente! Il segreto di queste crostate è mettere tanta marmellata…..soprattutto se fatta in casa o comunque artigianale.
Di recente una mia cara amica mi ha suggerito un’altra variante che ho ovviamente testato e personalizzato, quella con ricotta e Confettura di Bacche di Sambuco. Ho steso la base di frolla su una teglia e l’ho messa circa 20 minuti nel forno già caldo. Tirata fuori a metà cottura, ho spalmato sulla base una crema realizzata con circa 150 gr di ricotta addolcita con un cucchiaio di Miele Mille fiori, infine ho aggiunto sopra la ricotta un velo di Confettura di Bacche di Sambuco. Ho decorato la crostata con striscioline di pasta frolla (che lascio abbastanza tubolari e non piatte) e poi l’ho rimessa in formo per altri 20 minuti, in modo da cucinare la pasta frolla completamente. Il tempo di cottura può variare a seconda della temperatura che raggiunge il forno. Anche in questo caso il risultato è stato davvero eccezionale!!
Mio marito ha mangiato la crostata ancora calda a colazione, mentre i miei figli l’hanno preferita dopo averla tenuta qualche ora in frigorifero, perché la ricotta diventa una crema fredda deliziosa dopo che è stata addolcita con un po’ di miele.
Ricette semplici, e anche facili da realizzare, ma sempre comunque molto apprezzate. Il segreto è utilizzare ingredienti buoni e sani, io uso spesso farine artigianali, integrali o biologiche, e confetture prelibate….per preparare crostate sempre originali. Per osare con un dessert davvero speciale, provate ad abbinare la ricotta con la Confettura di Pera e Cannella, con la Gelatina di Ribes rosso o la Gelatina di Albicocche e Zenzero o con la Confettura di Arance, Noci e Uvetta. La vostra crostata della tradizione sarà un piatto da re!

Posts Simili

Frappe, sfrappe e dintorni!

Frappe, sfrappe e dintorni!

Torta soffice all’ anice e ricotta

Torta soffice all’ anice e ricotta

Il profumo delle Marche…

Il profumo delle Marche…

Arancini di Carnevale….e storie di fritti della tradizione!

Arancini di Carnevale….e storie di fritti della tradizione!