Una colazione all’alba indimenticabile: dal Monte Conero al mare

Una colazione all’alba indimenticabile: dal Monte Conero al mare

Sulle coste adriatiche abbiamo una grande fortuna, quella di poter vedere il sole sorgere dal mare. E noi nelle Marche la fortuna l’abbiamo doppia, quella di poter unire il fascino di una camminata nel verde della montagna con la bellezza di una spiaggia deserta e un mare blu tutto per noi. Ecco come organizzare una colazione all’alba in uno dei posti più spettacolari delle Marche, unendo sport, divertimento e relax.

Prima di tutto il periodo migliore per farlo è nei mesi maggio-giugno o settembre-ottobre, quando non fa troppo caldo e le spiagge del Conero sono meno affollate; la passeggiata è perfetta sia da soli che in compagnia ed è adatta a tutti, anche se le pendenze si affrontano meglio con un po’ di allenamento.
Per gustarla al meglio vi racconto in pochi passi come ho organizzato la mia colazione speciale all’alba:
La sera prima ho infornato un Plum cake allo yoghurt profumato con scorza di limone, e tutto l’occorrente per la colazione: Cappellacci chiari, cuori di cacao, frullatina di albicocca, confettura di more di gelso, tanto con una bella camminata e un paio di nuotate le calorie si bruciano di sicuro.
Sempre la sera prima ho preparato uno zainetto dove ho messo la colazione, un telo da mare, la crema solare, il costume e gli infradito.
Ho puntato la sveglia molto presto per essere nel centro storico di Sirolo alle 5.30
Appena sveglia al mattino ho fatto un Termos di tè caldo, che ho messo nello zainetto insieme a tutto il resto della colazione.
Mi sono vestita leggera con tshirt e pantaloni di cotone e scarponcini da Trekking, ho infilato anche una felpa perché al mattino presto fa fresco anche d’estate.
Ho incontrato gli amici e siamo partiti puntuali dal parcheggio del cimitero di Sirolo, senza una meta precisa, ma con due obiettivi molto chiari: godersi i sentieri del Conero scattando foto stupende e arrivare sulla Spiaggia di San Michele, partendo dal sentiero che si trova nei giardini pubblici dove tra l’altro trovate le mappe con le indicazioni, in tempo per vedere il sorgere del sole.
E’ andato tutto alla perfezione, la camminata ci ha messo una gran fame e appena arrivati sulla spiaggia abbiamo allestito una colazione davvero unica in uno scenario da sogno, con il sole che dal mare si è unito a noi per una Tasting Experience indimenticabile.
Testo Alt

Posts Simili

Offida, uno scrigno di tesori marchigiani

Offida, uno scrigno di tesori marchigiani

I piatti della Quaresima nelle Marche

I piatti della Quaresima nelle Marche

Una merenda speciale passeggiando sui Sibillini

Una merenda speciale passeggiando sui Sibillini

A spasso tra San Lorenzo in Campo e Castelleone di Suasa

A spasso tra San Lorenzo in Campo e Castelleone di Suasa