Le Api – Femmine operose

Le Api – Femmine operose

Negli ultimi tempi mi è capitato spesso di chiamare i nostri apicoltori e trovarli occupati. A volte, dopo la decima telefonata e qualche sms, ho anche perso la pazienza. Poi però sentirli richiamare e dire, con la voce piena di rispetto e devozione, “scusaci, eravamo dalle Api”, fa bene all’umore di noi donne lavoratrici, anzi di noi “Femmine operose”.

In natura non esiste una società più studiata di quella della api e soprattutto una società dove le femmine sono così altamente considerate!
E’ una società matriarcale formata da individui appartenenti a tre caste, che si sviluppa generalmente intorno ad un alveare. Questo si compone di un’ape regina, unica femmina fertile, decine di migliaia di api operaie e qualche centinaio di maschi detti fuchi, che hanno il solo compito di fecondare la regina.

api 2

Il lavoro delle api è veramente incredibile; le operaie, per nutrire la regina di pappa reale e assicurare la riproduzione, ripartiscono le varie attività sociali in base alle classi di età, svolgendo compiti diversi in un’ordinata successione di ruoli. Femmine in tutti i sensi insomma!
Adoro il fatto che queste “piccole alate” hanno un’intelligenza selettiva, in quanto, a detta degli apicoltori, evitano le piante geneticamente modificate. Femmine con cervello insomma!

api 3

Come non amare le meravigliose “creazioni” di queste femmine operose?
I mieli sono davvero prodotti incredibili e le Marche sono una regione in cui si producono tantissime varietà di straordinaria qualità. Io ne consumo tantissimo e a seconda dell’uso scelgo il mono flora più adatto.
Il miele d’acacia è sempre presente sulla tavola della mia colazione, su pane, fette biscottate o biscotti è assolutamente perfetto.
Uso spesso il miele di coriandolo per le mie creazioni in cucina, visto che è un ottimo sostituto dello zucchero per la preparazione di dolci.
Se devo addolcire una tisana o prendere una bella tazza di latte caldo per curare tosse e raffreddore il mio preferito è il miele di girasole, che mi fa pensare subito agli splendidi tappeti gialli che ricoprono le nostre colline durante l’estate.
E per una sportiva come me non c’è niente di meglio di un cucchiaino di miele di colza, perfetto prima dell’allenamento, per fornire l’energia necessaria e, perché no, restare in forma, visto che ha anche il vantaggio di accelerare il metabolismo.
Non vi resta che scegliere il vostro!

Posts Simili

Offida, uno scrigno di tesori marchigiani

Offida, uno scrigno di tesori marchigiani

10 curiosità sui Vini marchigiani tra presente e passato

10 curiosità sui Vini marchigiani tra presente e passato

La fantastica tradizione…..della Pizza di formaggio marchigiana

La fantastica tradizione…..della Pizza di formaggio marchigiana

Caciù, calzoni, picù o calcioni basta che ci sia Cacio

Caciù, calzoni, picù o calcioni basta che ci sia Cacio