Torta di Spinaci e Guanciale

La Nostra Torta di spinaci e guanciale. Se volete regalare ad amici e familiari un piatto originale e sfizioso o semplicemente prepararvi una cena insolita è sufficiente avere gli ingredienti giusti e seguire una delle nostre ricette, come questa torta di spinaci e guanciale, buonissima!

Tempo: Un’ora
Difficoltà: Media

Ingredienti per 4 persone:

  • 300 gr di spinaci lessati e strizzati
  • Mezza cipolla
  • 150 gr di guanciale
  • 3 uova
  • Olio extra vergine di oliva
  • Un pizzico di sale

Ingredienti indispensabili:

Trancio di guanciale steso Country Pig

Facoltativo: Pecorino a dadini

Preparazione:

Tagliare finemente la cipolla e disporla su una padella con 3 cucchiai di olio extra vergine di oliva, far appassire per un paio di minuti, aggiungere il guanciale tagliato a striscioline, quando sarà ben dorato unire gli spinaci e farli insaporire per un altro minuto. Spegnere il fuoco, trasferire gli spinaci in una terrina, aggiungere le uova intere sbattute con un pizzico di sale, e, a piacere, pecorino semisecco a dadini, mescolare bene il tutto. Ricoprire di carta antiaderente una teglia da forno, versarvi il composto di spinaci e cuocere in forno caldo a 180° per 40 minuti. Sfornare, far raffreddare qualche minuto, tagliare a fette e servire.

Buon appetito!

Il nostro consiglio:

Il guanciale è una vera delizia e regala ai piatti un profumo e un gusto irresistibili. Provatelo per insaporire delle verdure bollite, come cicoria o bietoline, facendolo dorare in una padella con un goccio di olio extra vergine di oliva, avrete un contorno delizioso.

Posts Simili

Offida, uno scrigno di tesori marchigiani

Offida, uno scrigno di tesori marchigiani

10 curiosità sui Vini marchigiani tra presente e passato

10 curiosità sui Vini marchigiani tra presente e passato

La fantastica tradizione…..della Pizza di formaggio marchigiana

La fantastica tradizione…..della Pizza di formaggio marchigiana

Caciù, calzoni, picù o calcioni basta che ci sia Cacio

Caciù, calzoni, picù o calcioni basta che ci sia Cacio